venerdì 25 maggio 2007

Rendere più efficiente Ccleaner

Ccleaner è un ottimo programma di pulizia, però quando è installato in sistemi operativi in lingua diversa dall'inglese, soffre di alcuni piccoli incovenienti.

Tali inconvenienti sono causati dal fatto che il file winapp.ini, che istruisce Ccleaner su come effettuare la pulizia, contiene percorsi di questo tipo:
%userprofile%\Local Settings\Application Data\
%userprofile%\Application Data\
Nei sistemi operativi Windows in italiano tali percorsi sono così:
%userprofile%\Impostazioni locali\Dati Applicazioni\
%userprofile%\Dati Applicazioni\
Questo determina una minor efficacia nella pulizia, seppur lieve.

Per ovviare al problema è sufficiente creare una copia identica del file winapp.ini chiamandola winapp2.ini e sostituire i percorsi in inglese con i corrispondenti percorsi in italiano. Entrambi i file winapp.ini (originale) e winapp2.ini devono trovarsi nella cartella di installazione di Ccleaner.

5 commenti:

Gialloporpora ha detto...

Interessante, ora provo subito a fare le modifiche :-)
Grazie

Sbronzo di Riace ha detto...

Quando ho visto che c'era un commento, mi sono detto: "Scommetto che è gialloporpora"
Ed ho indovinato :-)
O tu o Andrea Sacchini, quindi avevo il 50% di probabilità.

Questo è un blog per pochi intimi, anche se le statistiche di Shinystat dicono 50-60 visite al giorno.

Anonimo ha detto...

ciao

Anonimo ha detto...

I pulitori di registro non servono a niente

Anonimo ha detto...

A parte che CCleaner non è solo un pulitore di registro, ma poi perchè i pulitori di registro non servono a niente?
Utilizzando molto Windows XP, installando e reinstallando cose, usandolo molto insomma, il registro si riempe di cose inutili. Considerato che il registro è una parte importantissima di Windows e che viene utilizzato continuamente dalle applicazioni e da Windows stesso, perchè non tentare di allegerirlo?
Non ti capisco...